Grow

peperoncini
Come già accennato nel post di ieri, sabato ho trascorso la giornata tra i banchini e gli stand di Murabilia, la mostra mercato del giardinaggio amatoriale e in quell’occasione, tra le altre, ho avuto anche l’ideona di provare quello che è generalmente ritenuto il peperoncino più piccante del mondo: il Naga Morich.
Anche se forse, come si apprende da Wikipedia, sarebbe più corretto dire Bhut jolokia, chiamatelo pure con uno degli innumerevoli nomi che ha (Naga Morich, Naga Jolokia, Nagahari, Borbih, Raja Mircha, Raja Chili, Mirch, Mircha, Naga Moresh, Tezpur) ma il risultato non cambia, quella riservata all’incauto assaggiatore è un’esperienza a dir poco mistica.
Tutto nasce quando, giunto allo stand (le foto della galleria fotografica) di quello che scoprirò chiamarsi Leo, vengo attratto da un’esplosione di peperoncini di tutte le forme e i colori e mi fermo a gurdare, incuriosito da quello che succede. Una donna di mezza età, di fronte a me, sta provando la piccantezza del Naga Morich e a un certo punto, subito dopo averlo assaggiato, comincia a vagare lì davanti senza meta e senza proferire parola ma con uno strano mezzo sorriso in faccia… Inquietato dalla scena mi giro verso Leo che di botto mi fa: “vuoi provare il peperoncino più piccante del mondo?” “no, grazie, volentieri ma non me la sento…” rispondo ma lui, non domo: “dai! cosa vuoi che ti faccia?!? vedi quella donna? lo ha appena assaggiato e guarda che bel sorriso che ha!” Non so dirvi per quale motivo ma alla fine ho accettato, anche se già dai preliminari era facile intuire qualcosa di allarmante. Per primo, le dimensioni del peperoncino da assaggiare: piccolissimo, sì e no due millimetri quadrati o poco più, troppo piccolo o… troppo potente? Poi, il modo di assaggiarlo: “prendi, lo tieni in cima alla bocca e lo assapori per due secondi, poi lo sputi in terra”, e già questo… ma quando mi ha fatto presente che è mooolto meglio portarlo alla bocca direttamente dal palmo della mano piuttosto che toccarlo con le dita (è infatti capitato a tutti, in cucina, di toccarsi inavvertitamente una parte sensibile come un occhio dopo aver maneggiato del peperoncino), la sensazione di stare per commettere un errore si è fatta reale.
Niente, troppo tardi, faccio quel che devo fare e poi sputo. Lì per lì il senso di piccante non è stato eccessivo e anzi mi ha sfiorato anche un po’ di delusione, del tipo “tutto qui?”, ma nel giro di pochi secondi, come in un crescendo rossiniano, la mia bocca si è letteralmente infiammata, come se al suo interno, al posto della lingua, ci fosse stato un tizzone rovente. Qualcosa di mai provato. Io, come molti, amo il piccante ma quando è troppo è troppo: praticamente stavo bene solo quando inspiravo aria, viceversa, quando la buttavo fuori, la sensazione di bruciore era insopportabile, e questo per più di un’ora dopo la quale gli effetti si sono via via attenuati, ma con la dovuta calma…
Giuro, non sto esagerando, il racconto non è (solo) il frutto di una ipersensibilità alla capsaicina ma è scientificamente certificato da una scala che misura la piccantezza del peperoncino, la cosiddetta Scala di Scoville, che assegna al Naga Morich la palma di peperoncino più piccante del mondo. Alle quattro varietà di peperoncino acquistate allo stand e in ordine crescente, la scala assegna al peperoncino di Cayenna (i due peperoncini stretti e lunghi nella foto sopra) dalle 10.000 alle 50.000 unità di Scoville (SHU), al Fatalii (quello giallo) 250.000-300.000 SHU, all’Habanero Chocolate (quello di colore marrone) 200.000-400.000 SHU e al Naga Morich, udite udite, dalle 855.000 alle 1.041.427 unità di Scoville, valore quest’ultimo che lo ha fatto entrare nel Guinness dei Primati come il più piccante al mondo. Come paragone basta ricordare che lo spray al peperoncino usato per l’autodifesa oscilla tra 1.150.000 e 2.000.000 di SHU
Va da sé che la prossima stagione cercherò di coltivare queste varietà per vedere cosa esce fuori, intanto qualcuno dovrebbe rispondere a questa semplice domanda: ma un peperoncino così, in cucina, come diavolo si usa?!?

  • http://carolemico.myblog.it/ carolemico

    Ciao Gianni. dove posso trovare i semi di questo Naga Morich?
    In fatto di incidenti col peperoncino, mi sucesse qualche anno fa, in piena estate, in cucina per preparami un piatto di penne all’arabbiata, spezzettai con le mani alcuni (6-7) peperoncini rossi (di quelli ornamentali) appena staccati dalla pianta, e mi dimenticai di lavarmi le mani, dopo alcune ore andai al bagno per urinare, morale stetti a saltare come un grillo per alcune ore, ancora adesso se ci penso rido da solo.

  • http://www.florablog.it Gianni

    eheheheheh, hai ragione, parlando di parti sensibili ho accennato a un occhio, ma a ben cercare ce ne sono di molto più sensibili…
    per quanto riguarda l’acquisto di semi non dovresti avere problemi interrogando Google, l’azienda dello stand la trovi invece qui.
    A presto

  • http://carolemico.myblog.it/ carolemico

    Ciao a tutti, guardate questi due filmati
    http://www.youtube.com/watch?v=lsjZ_uL5Yrw&feature=related

    http://www.youtube.com/watch?v=COOJ4dyCndw&feature=fvw

    hehehehe, sembra che questi due abbiano le visioni mistiche.
    Mi viene il mal di pancia al solo pensiero. A me piace il piccante ma cosi e troppo.

  • http://www.florablog.it Gianni

    Mamma… questo sì che sprezzo del pericolo! il secondo poi, pura follia… e mi lamento io, col mio minuscolo pezzettino… intero se lo pappa, intero! 8-)

  • http://ortofrutta-dal-campo.blogspot.com/ TroppoBarba

    Il naga e` una delle piante che vorrei provare a coltivare l’anno prossimo. Ma sei sicuro che sia cosi` terribile? Non ho ancora trovato un peperoncino che riesca a farmi restare a bocca aperta.

  • http://www.florablog.it Gianni

    TroppoBarba, giuro, qualcosa di incredibile, e io ho provato un pezzettino minuscolo, per giunta sputandolo subito dopo… sinceramente non so cosa si possa provare, vedendo i video che trovi nel commento di carolemico, a mangiarlo intero…

  • http://ortofrutta-dal-campo.blogspot.com/ TroppoBarba

    Perche` si deve aspettare che passi l’inverno? Io voglio piantare il naga adesso! Uffa! Voglio ustionarmi subito. Prometto che l’anno prossimo se riesco a far crescere il naga, il primo lo mangio vivo sul posto. Parola.

  • http://ortolandia.blogspot.com Ortolano

    Anch’io sono stato alla fiera di Lucca e credo di aver avvistato il peperoncino assassino!

  • http://ortolandia.blogspot.com Ortolano

    Anzi, ho visto il tavolo mostrato nelle foto e ho anche conosciuto il titolare. Mi ha rifilato uno di quei piatti gialli di peperoncini vari, dai quali spero di ricavarci semi che sono pronto a condividere con la community.

  • http://www.florablog.it Gianni

    ottima notizia Ortolano! se non riesco a ottenere semi dai miei acquisti mi sa che verrò a bussare alla tua porta…

  • stefano

    caro Gianni,io coltivo peperoncini da molto tempo e devo dirti che gli habanero non li trovo in fondo cos

  • http://www.florablog.it Gianni

    Ciao Stefano, coltivi l’habanero chocolate?

  • pINO

    ma qualcuno mi potrebbe fornire l’indirizzo esatto dove ordinare i semi e/o le piante di questo KAISER DI PEPERONCINO?

  • PINO

    S’è EFFETTIVAMENTE COSì PICCANTE, SI CONSIGLIA DI LAVARSI BENE I DENTI E LA LINGUA PRIMA DI RECARSI ALL’APPUNTAMENTO GALANTE.

  • http://www.florablog.it Gianni

    Ciao Pino, leggi il secondo commento a questo post, a fine testo trovi il link all’azienda in questione. A presto

  • tattico

    ragazzi se amate il magico pepper e lo volete coltivare o volete semi venite su http://www.pepperfriends.com/forum sono anche io di Lucca e da un anno circa mi diletto oltre che a mangiare anche a coltivare le specie più piccanti al mondo, senza i consigli del forum non sarei mai arrivato qua…..ciaoooooo

  • http://carolemico.myblog.it/ carolemico

    Tanti auguri di Buon Anno a tutti voi e alle vostre famiglie

  • red65

    Il Bhut è devastante soprattutto se saputo coltivare, quest’anno ho acquistato su http://www.peperonciniperhobby.it/ attualmente ha gia venduto tutto. Il problema è la sicurezza dei semi e la non ibridazione con altre specie. Il problema del Bhut, Bhin, Naga Morich e Dorset la percentualità di germinazione per i semi puri 50%. Nel 2009 ho piantato il Bhut e il Naga D., 15 semi ognuna razza, nascita di un Naga e niente Bhut.

  • ambrogio

    scusate,ma dove posso aquistare il naga morich,o il bhut jolokiA?non voglio semi,ma freschi,o in barattolo tipo pate’.grazie

  • http://www.florablog.it Gianni

    Ciao Ambrogio, guarda il secondo commento a questo post, alla fine ho messo il link alla azienda agricola che ho incontrato a Murabilia, lì dovresti trovare tutto quel che ti serve. A presto

  • romeo

    Ho chiamato quelli di Ortomio e a breve avranno le piante di Naga Morich pronte in vaso 14 cm.

  • Francesco Arcuri

    vorrei trovare i semi di questo formidabile CALABRESE e farlo diventare DOC mi potreste indirizzare dove comperare questi formidabili ed eccezionali semi?

  • Gianni

    Ciao Francesco, tra i vecchi commenti trovi due o tre link tramite i quali raggiungere chi vende i semi e/o le piante di questo incredibile peperoncino (che peru00f2 non u00e8 calabrese…) e provare cosu00ec la sua coltivazione. A presto

  • Gianni

    Ciao Francesco, tra i vecchi commenti trovi due o tre link tramite i quali raggiungere chi vende i semi e/o le piante di questo incredibile peperoncino (che però non è calabrese…) e provare così la sua coltivazione. A presto

  • Enzolabarbera

    Ho coltivato in vasi tre bellissime piante di Habanero Red. Dopo la raccolta (suntuosa), ho fatto le salsette con 3/4 di Pachino, il rimanente quarto di belle bacche di Red, il resto l’ho messo nel freezer, dove si conserva benissimo. Volevo chiederre a qualche esperto: le piante sono annuali o durano svariati anni? Quelle mie, a causa di un inverno mite sono ben verdi ed iniziano a fare le foglioline. In futuro riprenderanno a fruttificare? Sarebbe bello, visto che a far gremiare il seme non poi tanto semplice non dispnendo di seera! salnuti enzo

  • Gianni

    Ciao Enzo, in realtu00e0 il peperoncino u00e8 un arbusto perenne che in condizioni di clima sfavorevoli viene coltivato come annuale, molto probabilmente da te c’u00e8 un clima che gli consente di sopravvivere. A presto

  • http://profiles.google.com/lavlavvv Andrea Vitaloni

    io le compro nella catena di vivai Viridea

  • Giuseppecannata
  • Moniamus

    u00a0ciao sapete per caso quanto ci mette per nascere l’habanero?calcolando che l’ho piantato una settimana fa…:) grazie mille.

  • Sandrovagnoni

    Ho una domanda ….oggi ho comprato un Naga Morich in vasetto da piantare nell’orto. Posso poi farlo seccare e triturare o va solo consumato fresco .E’ x me importante grazie.u00a0

  • Gianni

    Ciao Sandro, certo che puoi seccarlo, puoi usarlo sia fresco sia seccato, del resto, saru00e0 pure il piu00f9 piccante al mondo ma u00e8 pur sempre un peperoncino come tutti gli altri

  • Joez

    Io li compro Quu00ec —–> http://www.TheHottestPepper.com ora ci sono Bhut Jolokia (Naga Ghost Chili)ancora piu00f9 piccanti ^_^

  • Dorsalemedioatlantica

    io ieri l’ho messi sulla pizza :D e ne ho messo parecchio, 1/4 di peperone ( circa 4 cm2) bello piccantuccio ottimo direi

  • Tony Zuccaro

    ciao  sono antonio e volevo dire i morich sono davvero esplosivi una bomba viene da piangere x mezzora provatelo

  • Pneumatici Picarella

    Dove si acquistano i semi? Mario

  • http://www.facebook.com/people/Michele-Ralli/1063335661 Michele Ralli

    Dove si può comprare la pianta o, al peggio, dei semi?

    La mia quest’anno ha prodotto UN solo peperoncino, Senza nemmeno UN seme all’interno. (ma di una piccantezza ESAGERATA) e NON riesco a ricordare DOVE la avevo presa…

  • http://www.facebook.com/people/Michele-Ralli/1063335661 Michele Ralli

    Dove si può comprare la pianta o, al peggio, dei semi?

    La mia quest’anno ha prodotto UN solo peperoncino, Senza nemmeno UN seme all’interno. (ma di una piccantezza ESAGERATA) e NON riesco a ricordare DOVE la avevo presa…

  • alessandro rossi

    bestiale,ma bisogna sputarlo altrimenti ci si brucia lo stomaco alla Omer Simpson?I semi dove si trovano?

  • Napoli422

    Gentili Signori, questa primavera ho acquistato una piantina di Naga Morich, e l’ho piantata in un grosso vaso e sistemata fuori dal balcone soleggiato tutta la mattinata. Ora, a distanza di 4 mesi mi ritrovo con una bellissima pianta rigogliosa e piena di fiorellini. Ma di peperoncini nemmeno l’ombra.
    Cortesemente, mi potreste dare qualche dritta, affinché possa capire come gestire al meglio questa pianta e… finalmente veder spuntare qualche peperoncino.
    In attesa, saluto e ringrazio.
    Luigi Salomone Colorno (PR).

  • Davide Bronzi

    Naga Morich e Bhut jolokia non sono prorpio lo stesso peperoncino, ma due cultivar della stessa pianta. Se si guarda le foto si nota la differenza…
    Non prendete tutto quello che leggete su wiki come oro colato. Io coltivo peperoncini in balcone da anni e avendo moltissime spece, tra le quali le due sopra citate, vedo la differenza.

  • Davide Bronzi

    Assolutamente no, a quel livello di shu(scoville unit) c’è arrivato solo il coltivatore di peperoncini butch taylor. in natura arriva intorno a 1.4 milioni

  • Davide Bronzi

    4 cm quadrati?? e il peperoncino quanto era grande?? mi sa che ti stai sbagliando di grosso

  • sergio 61

    4 centimetri quadri non sono altro che
    un pezzetto quadrato che fa 2 centimetri di lato, mica un tappeto.

  • Toscano Matto

    Occhio ai contatti accidentali, potete trasferire la capsaicina anche ai vostri cari per errore… Per quel che riguarda l’uso in cucina del Naga Morich posso solo suggerire :
    – olio piccante, un peperoncino in un litro di olio, dopo due mesi il litro può essere diluito con altro olio in proporzione 1.300
    – salsa piccante, un peperoncino, dieci chili di pomodoro fresco, una testa d’aglio pelata, 2 chili di cipolle, olio evo.
    Tritate cipolla e aglio, fateli rosolare con l’olio ed il peperoncino sminuzzato, aggiungete il pomodoro a pezzi e fate restringere per due o tre ore a fiamma bassissima. Filtrate, invasate e sterilizzate i vasetti a bagnomaria, extremely hot !!!!.