Le solite news: piante erbacee estinte e la Terra al collasso

Old North Bridge, Concord by Sebastià Giralt

Old North Bridge, Concord – Massachusetts by Sebastià Giralt

Lo so, è venerdì, la settimana è stata lunga, piovosa, faticosa… uno si aspetta di rilassarsi nel fine settimana per ritrovare un po’ di serenità (magari “coltivando” il suo hobby preferito…) recuperando energie per il lunedì successivo e che notizie si ritrova a leggere? l’ennesimo studio sulla biodiversità a rischio e il pessimo scenario previsto dal Living Planet Report 2008 del WWF!
Read More

Tutti i colori dell’Autunno


Foto di Lida Rose

Ieri Alessio ci ha spiegato i meccanismi e le dinamiche che innescano il cambio d’abito autunnale delle piante decidue (dette anche caducifoglie) e che rendono i colori di questa stagione così spettacolari. Sapendo che sarebbe uscito un post del genere mi è venuto in mente di pubblicare su Florablog una galleria di immagini che mostrasse questo fenomeno in tutta la sua bellezza. Dopo aver dato un’occhiata veloce alle mie insignificanti foto ho pensato di cercarle altrove e dove se non nello sconfinato serbatoio del più grande sito mondiale di photo sharing, ovvero Flickr?
Read More

Perché le foglie cambiano colore?

Perchè le foglie cambiano colore?Per definizione le foglie sono verdi, tant’è che una modificazione della loro colorazione durante la stagione vegetativa (es. ingiallimento) è un chiaro sintomo delle sue non buone condizioni di salute.
La colorazione delle foglie è dovuta alla presenza di pigmenti; tra questi, la clorofilla che conferisce il colore verde alle foglie svolge una funzione mascherante nei confronti degli altri pigmenti.
Attacchi parassitari o fitopatie di origine abiotica (es. freddo, carenze nutrizionali) possono portare le foglie ad indebolirsi o morire dando origine ad un fenomeno di degradazione della clorofilla che interrompe l’effetto mascherante nei confronti degli altri pigmenti quali i carotenoidi che conferiscono alle foglie la colorazione gialla.
Read More

La cotognata, che prelibatezza!

La cotognata, che prelibatezza!Anche quest’anno è arrivato inesorabilmente l’autunno e, dato che non possiamo proprio farci niente, cercheremo consolazione nel cibo, approfittando dei mesi freddi per godere delle pietanze più caloriche senza preoccuparsi più di tanto della prova costume…
Comincerei raccontandovi delle lasagne che ho gustato oggi a pranzo ma, visto che siamo su Florablog e domina il verde, dovrete “accontentarvi” della ricetta di una squisita cotognata per la quale non finirò mai di ringraziare la mia amica Loredana.
Read More

Limone, più un farmaco che un alimento

Limone, più un farmaco che un alimentoIl limone (Citrus x limon) è uno dei tre frutti (insieme alluva e alla mela) usatissimi nella medicina popolare e tradizionale. Per le innumerevoli proprietà che possiede è ritenuto da molti esperti come uno tra i più importanti nutrimenti curativi, tanto da essere considerato più un farmaco che un alimento. Read More

La forzatura in acqua del Giacinto

giacinto-hyacinthSiamo nel perido migliore per piantare le bulbose e, per gli impazienti che non riescono ad aspettare la prossima primavera per godersi gli splendidi fiori, esiste un metodo molto efficace nel ridurre i tempi di fioritura di alcuni bulbi che garantisce un sicuro successo: la forzatura in acqua.
Ho già affrontato l’argomento in un precedente post ma torno volentieri a scriverne per parlare nello specifico di questa tecnica perché si tratta di una operazione veramente semplice tanto da consigliarla anche a chi non possiede un pollice particolarmente verde.
Read More

Se il governo se ne frega dell’ambiente andate a Terra Madre

erra Madre 2008
Riporto alcune notizie di questi giorni:
• nel suo nuovo rapporto il WWF denuncia che i cambiamenti climatici sono più veloci anche delle peggiori ipotesi previste dagli scienziati e che il taglio delle emissioni di CO2 proposto (20% entro il 2020) è insufficiente, serve almeno del 30%;
secondo un gruppo di
biologi dell’Università della California a Santa Barbara siamo dentro alla sesta estinzione di massa e per arginare la perdita del 50 per cento delle specie è stato condotto uno studio internazionale sugli ecosistemi delle praterie allo scopo di determinare a quali piante concedere la priorità di conservazione;
una normativa dell’Ue mette al bando una serie di pesticidi dannosi per la salute e per l’ambiente nonostante il provvedimento metta a dura prova la produzione di tulipani olandesi che dei pesticidi fa un massiccio uso;
uno studio di Sun Microsystem sancisce che il telelavoro fa risparmiare di media 5400 kilowattora all’anno (e 1700 dollari di carburante…) con indubbi vantaggi per il pianeta e auspica che sempre più aziende (la Sun vanta il 56% di “telelavoratori”) adottino questa politica.
Potrei andare avanti ancora con altre notizie del genere, che riportano dati, studi, normative e abitudini che vanno tutte nella stessa direzione: la salvaguardia del Pianeta. In uno scenario del genere, dove finalmente la sensibilità generale inizia ad abbracciare certe tematiche, la posizione tenuta dal governo italiano alla riunione dei capi di stato europei in corso a Bruxelles appare come minimo clamorosamente stonata.
Read More

Coltivare il Pollice Verde quando si è al verde…

Coltivare il Pollice Verde quando si è al verde...C’è poco da fare, la crisi economica si fa sentire e come investe ogni aspetto della nostra vita quotidiana finisce per condizionare anche i nostri hobby e le nostre passioni. In un periodo di sacrifici come questo, dove spesso si fa fatica ormai ad arrivare non più alla quarta ma addirittura alla terza settimana del mese, il rischio che il “budget” per piante e giardinaggio venga drasticamente ridimensionato è più che reale.
Vediamo allora alcune semplici consigli per continuare a coltivare il nostro Pollice Verde senza grosse privazioni e soprattutto per risparmiare un po’ di euro da dirottare in qualche altra voce del provatissimo bilancio familiare.
Read More

Cacao, il piacere di curarsi

Cacao, il piacere di curarsiIl cacao (Theobroma cacao) è una pianta dai cui semi triturati si ricava polvere e burro di cacao. Il prodotto finale, il cioccolato, è ottenuto combinando polvere di cacao privata dei grassi e una parte di burro di cacao aggiunta in un secondo tempo. Read More