Grow

10 consigli utili per conservare più a lungo i fiori recisi
Arriva la bella stagione e con essa aumentano i fiori che possiamo recidere e portare in casa per rendere più bella la nostra giornata. Ecco di seguito alcuni consigli per conservare più a lungo i fiori e rendere più durature le nostre composizioni in vaso.

1. Tagliate i gambi dei fiori in diagonale con un angolo di 45 gradi. Un taglio del genere aumenta la superficie di assorbimento del fiore aiutandolo a dissetarsi più facilmente e gli allunga così la vita. Ripetete il taglio spesso, anche ogni giorno, togliendo solo un piccolo pezzo di gambo per non accorciarlo troppo. Non fate altre operazioni come spezzare lo stelo, raschiarlo o schiacciarlo, non serve a niente e anzi accorcia la vita del fiore.

2. Le foglie presenti sullo stelo non devono andare a contatto con l’acqua e vanno tagliate con forbici o coltello nella parte che viene immersa.

3. Aggiungere almeno una piccola dose di acqua pulita quotidianamente e cambiarla del tutto dopo due o tre giorni. Importante che sia fresce e soprattutto pulita. L’acqua non deve essere troppa, meglio se ricopre per metà la lunghezza dello stelo.

4. Tenere i fiori lontani dalla luce diretta del sole, da lampade alogene e da fonti di calore come caloriferi ma anche dalle correnti d’aria che li fanno deperire molto rapidamente.

5. Lontano dalle correnti sì ma anche i fiori come le piante hanno bisogno di respirare quindi assicurate loro un buon ricambio d’aria.

6. Tenete i fiori lontano dalla frutta in generale e da quella troppo matura in particolare. La frutta infatti tende a rilasciare l’etilene che è un fitoormone, cioè un ormone delle piante che entra in gioco in molti processi come la germinazione, lo sviluppo dei germogli, l’invecchiamento della pianta, la maturazione dei frutti ecc. La presenza di etilene fa sì che i germogli rimangano chiusi, i petali assumano colori spenti e fiori abbiano una vita più breve.

7. Durante la notte posizionate il vaso con i fiori al fresco, per esempio fuori da una finestra in posizione riparata dal vento. L’aria fresca della notte li rivitalizzerà.

8. Aggiungere un po’ di zucchero all’acqua. Lo zucchero assicura nutrimento ai fiori allungando loro la vita ma può causare la crescita di batteri ed è quindi ancora più importante cambiare l’acqua regolarmente.

9. Aggiungete una goccia di candeggina per mantere bassa la carica batterica.

10. Aggiungere sostanze acide regolarizza il pH dell’acqua e facilita e incrementa il suo assorbimento: potete quindi aggiungere qualche goccia di limone o di aceto.

Foto di anna_t