Grow

Rose e afidi, rimedi naturaliAfidi, maledette bestiacce, si nutrono voracemente dei boccioli delle mie amate roselline!!
Stamattina sono andata in terrazza e ho visto un via vai frenetico di formiche sul mio “roseto in miniatura” costituito da tre diverse varietà di piccole rose che fioriscono indicativamente dalla metà del mese di Aprile fino all’autunno inoltrato. Queste piantine mi sono state regalate diversi anni fà ed ogni anno rifioriscono abbondantemente in vaso senza cure particolari. Mi limito a spuntarle a fine inverno, rimuovo le parti secche, tolgo il vecchio terriccio superficiale sostituendolo con nuovo terriccio fertile e le nutro con un normale concime per rose, oltre a ciò ovviamente le annaffio con regolarità e taglio le roselline che via via si seccano. Sono piuttosto resistenti ma se il buon dì si vede dal mattino immagino che questo sarà un anno infausto, soprattutto per le rose più delicate piantate in giardino.
Corro ai ripari, detesto usare insetticidi chimici per cui inserisco nel terreno due spicchi d’aglio (un rimedio suggerito dalla nonna, non sò se ha valenza scientifica, ma secondo me un pò funziona) e preparo un “insetticida” casalingo con una ricetta che vado a suggerirvi:
– sciogliete circa 50 grammi di sapone di marsiglia ridotto in scaglie in un pò d’acqua calda, diluite successivamente in 2,5 litri d’acqua fredda, aggiungete circa 50 grammi di alcool e miscelate; a questo punto spruzzate il preparato sui vostri rosi e congratulatevi con voi stessi per lo “sterminio in corso”. Mi raccomando, questa operazione deve essere effettuata la mattina presto, prima che il sole scaldi le piante.
Dimenticavo di dirvi che la presenza delle formiche sui rosi è un inequivocabile campanello d’allarme, infatti sono ghiotte della sostanza zuccherina ed appiccicosa che producono gli afidi, tanto che se ne prendono cura proteggendoli.
Sono invece nostre grandi alleate le mitiche coccinelle che ne divorono quantità industriali, perciò siate felici della loro presenza (sarà per questo che dicono che portino fortuna?).

  • giuseppe

    il rimedio di cui sopra è stato usato da mia sorella dietro mio suggerimento e mi dice che ha funzionato alla grande.

    Grazie dei suggerimenti sempre validi.

  • alessandro

    Che tipo di alcohol hai usato?

  • http://www.florablog.it Gianni

    Ciao Alessandro, alcol denaturato

  • Elvira

    Ciao volevo sapere se questo rimedio puu00f2 essere efficace anche per quei piccoli bruchi verdi che mangiano le foglie delle rose… magari risolvo tutto con un colpo solo…. grazie

  • Elvira

    Ciao volevo sapere se questo rimedio può essere efficace anche per quei piccoli bruchi verdi che mangiano le foglie delle rose… magari risolvo tutto con un colpo solo…. grazie

  • Luciocb

    Salve sono inesperto, ma voglio raccontarvi la mia esperienza.nho una decina di varietu00e0 di rose alcune di berni altre prese qui e la nei vivai locali rampicanti e cespugli piantati in giardino. all’inizio della primavera mi sono accorto che qualcosa non andava oltre ai pidocchi la macchia nera stava rovinando tutte le foglie delleu00a0rose che erano veramente bruttine, ho provveduto a spruzzare un prodotto specifico (floralis) per 2 settimane u00a0ma con nessun risultato me ne era rimasto poco ( circa un quarto di litro ) poi ho letto una ricetta naturale n2 cipolle n4 spicchi d’aglion4 peperoncini nin acqua saponata (sapone di marsiglia)nfatte macerare per 2 giorni e poi filtrata.nio ci ho aggiunto anche il resto del floralis, diluito con acqua (1 a 3 di acqua) l’ho spruzzato sulle rose una volta a settimana con effetti miracolosi ora le rose sono belle e vigorose il fogliame intenso e le foglie grandi e verdi .

  • Valentina Giannella

    ciao, sono neofita e ho due bimbi piccoli che mi aiutano in questa nuova passione. Per non intossicare i bimbi (che ovviamente vogliono spruzzare le rose) un’amica mi ha consigliato acqua e aceto contro gli afidi. Funziona?

  • Gianni

    Ciao Lucio, per comprendere bene cosa u00e8 successo servirebbe capire cosa ha colpito le tue rose anche se azzardo un attacco di ticchiolatura. A presto

  • Gianni

    Ciao Valentina, so che l’aceto disturba le formiche e riesce a tenerle alla larga (http://www.florablog.it/2008/05/05/8-validi-utilizzi-dellaceto-nel-tuo-giardino/) ma non ho esperienza per quanto riguarda una sua valenza antiparassitaria, proveru00f2 a informarmi. Per non intossicare i bimbi puoi comunque adottare le soluzioni antiparassitarie naturali proposte da questo blog, che io sappia non hanno particolari controindicazioni in tal senso, anche perchu00e9 sono appunto realizzate con prodotti naturali e in genere hanno una persistenza nell’ambiente molto breve, con un minimo di accortezza eviterai qualsiasi rischio per i tuoi figli. A presto

  • Micaelaiandelli

    Gentilissimi,
    ho utilizzato la soluzione marsiglia+alccol soprariportata devo dire con ottimi risultati. L’unico problema e’ che le foglie sono tutte opacizzate di bianco per la rimanenza della soluzione, succede anche a Voi o sbaglio qualcosa? Dosi piu’ diluite non mi danno lo stesso risultato…
    Grazie per una risposta,
    cordialmente,
    Micaela

  • fix

    si può usare anche sui peperoni?

  • Amalia Tonoli

    Ortiche  complete di radici poste a macerare in acqua piovana (coperta ermeticamente, se no  facciamo piacere alle zanzare), che poi viene  filtrata e  spruzzata al mattino sulle rose infestate: pare funzioni !!!  ama

  • http://www.facebook.com/profile.php?id=678242982 Manuela Lupetti

    Buongiorno, volevo sapere se questo rimedio è indicato anche per il prezzemolo (e comunque per le piante commestibili in generale) o se è meglio usare altro, tipo il peperoncino o l’ortica.

    Grazie!
    Manuela

  • Anna Rosa

    Ciao Luisa, grazie di cuore perché grazie al tuo rimedio al sapone di Marsiglia ho salvato le mie adorate rose! Ora sono bellissime e sane e piene di fiori!
    Grazie, Anna Rosa

  • S.alice

    io personalmente mi sono trovata molto bene utilizzando predatori acquistati in internet.
    Ho comprato larve di coccinella e larve di un altro insetto, a me sconosciuto fino ad allora: Crisoperla carnea.
    Ho depositato le larvette in cima alle mie rose, appendendo dei bicchierini da caffe sulla vegetazione ed immettendoci il contenuto delle confezioni. dopo 10 giorni gli afidi erano spariti.

  • Daniela

    Ciao a tutte, io ho decine di piante di rose nel mio giardino, e in primavera ho tantissimo da fare a proposito di afidi. Ho un rimedio semplicissimo, di tipo meccanico. Servono solo 2 cose: una latta vuota, quella dei pelati da 800 g è perfetta, o anche una da 400, a voi la scelta, e olio da frittura usato per la latta per almeno 2 dita o 3. Basta far cadere con le dita o con una matita gli acari nella latta con l’olio, e non ne escono più. Rimedio non invasivo ed efficacissimo, perché basta sollecitarli un po’ e si staccano da soli andando a finire dritti nell’olio. Baci baci