Rose e afidi, rimedi naturaliAfidi, maledette bestiacce, si nutrono voracemente dei boccioli delle mie amate roselline!!
Stamattina sono andata in terrazza e ho visto un via vai frenetico di formiche sul mio “roseto in miniatura” costituito da tre diverse varietà di piccole rose che fioriscono indicativamente dalla metà del mese di Aprile fino all’autunno inoltrato. Queste piantine mi sono state regalate diversi anni fà ed ogni anno rifioriscono abbondantemente in vaso senza cure particolari. Mi limito a spuntarle a fine inverno, rimuovo le parti secche, tolgo il vecchio terriccio superficiale sostituendolo con nuovo terriccio fertile e le nutro con un normale concime per rose, oltre a ciò ovviamente le annaffio con regolarità e taglio le roselline che via via si seccano. Sono piuttosto resistenti ma se il buon dì si vede dal mattino immagino che questo sarà un anno infausto, soprattutto per le rose più delicate piantate in giardino.
Corro ai ripari, detesto usare insetticidi chimici per cui inserisco nel terreno due spicchi d’aglio (un rimedio suggerito dalla nonna, non sò se ha valenza scientifica, ma secondo me un pò funziona) e preparo un “insetticida” casalingo con una ricetta che vado a suggerirvi:
- sciogliete circa 50 grammi di sapone di marsiglia ridotto in scaglie in un pò d’acqua calda, diluite successivamente in 2,5 litri d’acqua fredda, aggiungete circa 50 grammi di alcool e miscelate; a questo punto spruzzate il preparato sui vostri rosi e congratulatevi con voi stessi per lo “sterminio in corso”. Mi raccomando, questa operazione deve essere effettuata la mattina presto, prima che il sole scaldi le piante.
Dimenticavo di dirvi che la presenza delle formiche sui rosi è un inequivocabile campanello d’allarme, infatti sono ghiotte della sostanza zuccherina ed appiccicosa che producono gli afidi, tanto che se ne prendono cura proteggendoli.
Sono invece nostre grandi alleate le mitiche coccinelle che ne divorono quantità industriali, perciò siate felici della loro presenza (sarà per questo che dicono che portino fortuna?).

Leggi anche:
Antiparassitari naturali, il peperoncino efficace contro gli afidiContinua la carrellata di antiparassitari naturali, cioè quelle sostanze in grado di svolgere una reale azione deterrente nei confronti dei parassiti delle piante ma che nel contempo non arrecano danno...
Antiparassitari naturali, infuso di Tanaceto contro acari, afidi e lepidotteriPiante che proteggono piante. La lotta biologica ai parassiti dei vegetali con sostanze naturali ottenuti dalle piante si può fare a partire dal Tanaceto, pianta comune in tutta Italia ed...
Antiparassitari naturali, l’Assenzio contro afidi e lepidotteriAltro appuntamento, altra pianta con proprietà antiparassitarie. Dopo aglio, equiseto, ortica, peperoncino, pomodoro, felce aquilina e tanaceto, è la volta dell’Artemisia absinthium, meglio conosciuta come Assenzio. No, non sto cercando...
L’ortica, rimedio naturale contro gli afidiL’abbiamo sperimentate tutti, da bambini, le “qualità” urticanti dell’Ortica. Non a caso il suo nome deriva dal dal latino urere che significa bruciare ed è proprio quella la sensazione che...
Antiparassitari naturali, la Quassia amara contro afidi e altri parassiti delle pianteChi legge abitualmente Florablog sa che da queste parti, quando esistono alternative valide, si consigliano sempre soluzioni naturali per contrastare malattie e parassiti. Nella categoria Lotta biologica infatti trovate un...