Abitate in città e non avete a disposizione un minimo spazio per coltivare le vostre piante? Vivete oppressi tra asfalto e cemento e non potete dare libero sfogo al vostro pollice verde? Niente paura, da oggi potete adottare un nuovo metodo di coltivazione che (almeno sulla carta) promette di risolvere il vostro problema: Window Farms ovvero come coltivare ortaggi (e piante in generale) alla finestra di casa e vivere felici.

windowfarmers
Tutto nasce dall’idea di Britta Riley e Rebecca Bray che hanno sviluppato questo ingegnoso metodo per coltivare piante nel proprio appartamento. Il metodo consiste nel costruire un sistema, fai-da-te ed economico, di coltura idroponica modulare a basso consumo di energia che si sviluppa in verticale e per questo adattabile alle finestre di qualsiasi abitazione. Usando bottiglie di plastica, bicchieri Martini (sempre di plastica) tubi vari, molta fantasia e ingegno le due hanno escogitato e messo in pratica questa tecnica coltivando, con il primo prototipo, 25 piante tra le quali i fagioli, i pomodori, i cetrioli, il basilico, la lattuga e il cavolo.
In parole povere si tratta di piazzare in cima alla finestra un serbatoio di acqua, ricavato da un semplice tubo di plastica,   al quale vengono praticati una serie di fori dove verranno applicati dei tubicini che alimenteranno i vasi sottostanti. Questi vasi, con dentro le piante, vengono posti in delle bottiglie di plastica debitamente sistemate per renderle comunicanti tra di loro e che, una volta messe in fila verticalmente, vengono alimentate a cascata dal tubicino proveniente dal serbatoio. Un altro serbatoio posto alla base della finestra si incarica di raccogliere il liquido in caduta che, tramite una comune pompa da acquario (quindi con un basso consumo di energia), viene riconvogliato nel serbatoio principale.
windowfarmers-schema
Una volta perfezionato il metodo hanno creato Window Farms e hanno trasferito la loro esperienza sul web rilasciando un esauriente e completo manuale che, passo dopo passo, spiega nel dettaglio come costruire il sistema idroponica. In pochi mesi Window Farms non ha tardato a diventare una straordinaria e superattiva comunità online dove ognuno sperimenta o implementa nuove tecniche.
Il sito è ovviamente in inglese ma è ricco di immagini e illustrazioni che facilitano, e di molto, la comprensione delle istruzioni quindi non avete che da provare, magari apportando migliorie e modifiche al metodo e facendo crescere così la comunità.
Foto e video tratti da windowfarms.org

Leggi anche:
Obama, Internet e l’orto alla Casa BiancaSecondo la stragrande maggioranza dei più autorevoli osservatori politici, un ruolo fondamentale nelle ultime elezioni americane lo ha giocato Internet. L’uso che Obama e il suo staff hanno fatto del...
Urb Garden, produrre ortaggi in casa riciclando i rifiuti organiciGirovagando per la grande Rete mi ha molto incuriosito un post che ho trovato su Inhabitat e che parla di Urb Garden, un prototipo potenzialmente interessante che unisce lo smaltimento...
L’importanza di un contadino alla Casa BiancaAncora a parlare di America, ancora a parlare di Obama, ancora a parlare di orto e Casa Bianca: ma allora è un’ossessione! Ebbene sì, quando ho letto la notizia ho...
Video, coltivare ortaggi sul balcone, la cassetta della frutta 2.0Anche se si è costretti a vivere in città (e in pratica la metà della popolazione mondiale lo fa) non è detto che non si possa, in un modo o...
Orto, 5 consigli per coltivare ortaggi durante l’autunno e l’invernoÈ risaputo che il migliore periodo per coltivare un orto è quello che va dalla primavera alla fine dell’estate, sia per la maggiore facilità di coltivazione sia per la qualità...