Grow

Olio di Jojoba, perché è così speciale
Dopo avervi presentato le tantissime virtù dell’olio di Argan, parliamo di un altro olio utilizzato in cosmetica e altrettanto importante e ricco di proprietà. L’olio di jojoba.
La pianta della jojoba appartiene alla famiglia delle Bruxacee e il suo nome scientifico è Simmondsia chinensis e, contrariamente a quanto si potrebbe intuire dal suo nome, non è originaria della Cina ma il nome chinensis deriva da un errore di trascrizione del botanico Johann Link che per primo gli diede il nome avendo interpretato male la scritta “Calif” Come China nella collezione di Thomas Nuttal. Il nome non è poi stato cambiato in quanto esistono delle norme di priorità che privilegiano il primo nome specifico assegnato.

La Jojoba si presenta come un arbusto legnoso che raggiunge gli 80 cm di altezza in caso di terreni molto aridi e rocciosi, nel caso di terreni ricchi e profondi diventa un vero e proprio albero che può raggiungere i 6 metri di altezza. È una pianta molto longeva che può vivere fino a 200 anni.

Le foglie sono di colore verde e sono ricoperte da una patina cerosa isolante e impermeabilizzante. La Jojoba è una pianta dioica, porta cioè sia fiori femminili che maschili anche se la presenza sulla stessa pianta di entrambi è molto rara.

Originaria dell’America in particolare delle zone aride della Californi, Arizona e Messico, cresce anche in alcune zone aride del nostro continente. Le sue radici profonde lo favoriscono su terreni sabbiosi e rocciosi dato che non necessita di acqua. Per questo la sua coltivazione è particolarmente importante per limitare il processo di desertificazione.

Fin dall’antichità la jojoba veniva usata per curare ferite e ustioni e per proteggere la pelle e i capelli dal sole del deserto.

I frutti della jojoba sono capsule ovali triangolari che contengono da uno a tre semi grandi all’incirca come i semi di arachidi. I semi contengono dal 40 al 60% di cera di jojoba (comunemente indicata come olio di jojoba). I frutti vengono raccolti manualmente raccogliendo quelli caduti a terra. Una pianta inizia a produrre frutti dopo il quarto-quinto anno di vita.

Dalla macerazione e spremitura dei semi viene estratto l’olio di jojoba. L’olio si presenta in realtà come una cera liquida ed è formato da una molecola regolare che lo rende facilmente assorbibile dalla pelle. A differenza degli altri oli vegetali non contiene glicerina ed è ricco di antiossidanti naturali.

L’olio di jojoba è usato abitualmente in cosmetica grazie alle sue proprietà idratanti e emollienti. È indicato per pelli particolarmente secche, nella cura di eczemi e psoriasi e nei casi di invecchiamento precoce della pelle.

PROPRIETÀ DELL’OLIO DI JOJOBA

  • è un olio altamente puro
  • è resistente al calore e all’irrancidimento
  • è ricco di tocoferoli, vitamina E, complesso B, zinco, rame, iodio

COMPOSIZIONE :

  • sostanze cerose-oleose (40-60)
  • proteine (26-32%)
  • carboidrati (8%)
  • fibre
  • glucoside ciano genetico
  • simmondsina

USO DELL’OLIO DI JOJOBA IN COSMETICA

  • ANTIRUGHE: l’olio di jojoba favorisce il ripristino del Ph fisiologico e la rigenerazione delle fibre elastiche della pelle e del collagene. L’alto potere penetrante aiuta a distendere e attenuare le rughe del viso e del collo
  • PELLE SECCA: la sua azione idratante e emolliente aiuta a combattere lo sfaldamento della pelle nei mesi invernali
  • PELLE GRASSA E ACNE: aiuta a purificare i pori regolarizzando la produzione di sebo. L’olio di jojoba essendo un olio non grasso ( non comedogenico) non ostruisce i pori della pelle e favorisce il processo osmotico delle ghiandole sebacee e sudorifere
  • SMAGLIATURE: in gravidanza se usato abbondantemente mattina e sera mantiene la pelle morbida e elastica prevenendo le smagliature
  • ABBRONZANTE: se utilizzato prima dell’esposizione ( sempre in abbinamento al vostro solare abituale) protegge da scottature e arrossamenti. Utilizzato dopo l’esposizione al sole lenisce e idrata la pelle
  • OLIO DA BARBA: se applicato prima della schiuma da barba renderà la rasatura confortevole. Applicato dopo la rasatura renderà la pelle liscia e protetta
  • CAPELLI: grazie alle sue proprietà sebo simili viene spesso utilizzato nelle cure tricologiche. Una piccola quantità strofinata sul cuoio capelluto prima dello shampoo scioglie il sebo vecchio pulendo in profondità il bulbo capillifero. Allevia prurito e previene la forfora. Rende i capelli morbidi e docili al pettine.
  • BAMBINI: poche gocce sono sufficienti per prevenire arrossamenti da pannolino

Foto di kretyen
Tiziana è autrice del blog Ladybugcosmetica

  • Capussela

    Sbircicchio nel vostro Grow the Planet anche se non partecipo, bello ben fatto sopratutto per i principianti da quello che leggo molto principianti ,bene così avremo molti futuri ortolani educati alla coltivazione naturale bene ancora!!! saluti LILIANA