Grow

cetriolo-cucumber-cucumis-sativus
Il cetriolo (Cucumis sativus L.) è una pianta della famiglia delle Cucurbitacee, come il cocomero e il melone, originaria dell’India, che si è diffusa poi come pianta da orto in tutto il mondo. È risaputo che la coltivazione del cetriolo era già conosciuto tremila anni fa, tanto che gli antichi egizi lo annoveravano tra le loro piante da orto. Il cetriolo è una pianta annuale a fusto generalmente strisciante, che produce frutti lunghi dai 20 ai 30 cm, cilindrici più o meno allungati, di colore verde chiaro o scuro, liscio o dotato di piccole protuberanze. Il cetriolo, dato il suo basso contenuto calorico (contiene il 95% di acqua), viene utilizzato nelle diete dimagranti, e quindi consumato principalmente fresco in insalata. Molti sono i principi attivi della pianta, soprattutto amminoacidi, vitamine ( A, C, E, K, B1, niacina, acido folico), sostanze proteiche, potassio, ferro, calcio, iodio e manganese ma soprattutto  una sostanza importantissima chiamata Acido tartarico.Questo utile acido impedisce ai carboidrati degli alimenti di trasformarsi in grassi. Per questo motivo l’inclusione dei cetrioli nel nostro menù alimentare quotidiano è fondamentale se vogliamo dimagrire. L’acido tartarico è contenuto anche nella mela, nel cavolo cappuccio e nell’uva ed è uno dei principali acidi reperibili nel vino. La caratteristica di questo acido è quella di distruggersi con la cottura, ma questo non è un problema perchè i cetrioli si mangiano crudi in insalata. Il cetriolo inoltre ha proprietà diuretiche e rinfrescanti, ma risulta di cattiva digestione. Per cercare di migliorare questa situazione si può tagliare a fettine e metterlo sotto sale perché possa perdere il suo liquido amarognolo. Nella tradizione popolare lo si impiega per abbassare la febbre e guarire dai vermi intestinali. II cetriolo è una verdura altamente basica, con proprietà diuretiche e depurative che la rendono efficace nell’eliminazione dell’acido urico. La gotta è una malattia dovuta a un accumulo eccessivo di purina, una sostanza che si trova negli alimenti, e che viene trasformata in acido urico dal nostro organismo. I cetrioli neutralizzano l’acido urico e grazie alla loro proprietà diuretica lo espellono, e nello stesso tempo aiutano a prevenire anche la formazione di calcoli ai reni.
Se mangiato regolarmente aiuta la costipazione e la stipsi.
In cosmesi si usa la maschera facciale preparata con cetriolo tritato, con olio d’oliva e qualche goccia di succo di limone che ha un’efficacia di gran lunga superiore alle creme ufficiali nel ridurre le rughe e rendere la pelle più morbida.
Foto di bsmyth