Piante di Solanum torvum in fiore a maggio

Con mia grande soddisfazione sono riuscito a far attraversare l’inverno a una decina di piante di Solanum torvum da me seminate lo scorso anno senza che queste subissero particolari danni e, quel che è più importante, le due piante speditemi da Francesco nel novembre del 2008 non solo sono esplose in una promettente fioritura (che se va in porto produrrà semi da mettere in palio nel Florablog Contest) ma hanno finalmente raggiunto un’altezza sufficiente per tentare l’innesto e ottenere così l’agognato albero delle melanzane.

È vero che, stando a quanto sostengono i meteorologi, le medie più più o meno allineate con gli anni passati smentiscono la sensazione che quello appena trascorso sia stato un inverno piuttosto freddo ma durante il periodo nel quale una morsa di gelo ha attanagliato l’Italia il termometro nella mia zona per un paio di notti è comunque sceso pericolosamente intorno ai meno 10 gradi centigradi, cosa che mi ha fatto temere in modo serio il peggio (anche) per le piante si S. torvum. Nasce da questo motivo la soddisfazione per lo scampato pericolo anche se va detto che un paio di piante sono state “bruciate” dal gelo, sventura che mi ha fatto però scoprire la forza e la tenacia di queste solanacee: con mia grande sorpresa già dai primi giorni di primavera le piante sono riscoppiate e hanno prodotto una nuova vegetazione, caratterizzata tra l’altro da una produzione maggiore di spine nella parte superiore delle foglie, spine che risultano più numerose, grosse e dure del solito, come se le piante, per difendersi dalle avversità climatiche, avessero deciso di alzare le difese e vendere cara la pelle…

Il bilancio è comunque tutto sommato molto positivo perché, a parte le due piante citate, le altre seminate lo scorso anno se la passano piuttosto bene anche se presentano un’estrema variabilità di altezza: a parità di vaso infatti alcune passano a fatica i 30 cm altre invece si avvicinano già al metro di altezza pur avendo tutte condiviso lo stesso spazio (una piccola serra) e lo stesso destino.

Come dicevo sopra però l’aspetto più positivo consiste nello stato di salute delle piante spedite da Francesco ormai più di un anno e mezzo fa. Contrariamente a quella prodotta a novembre (e quindi in un periodo davvero poco adatto allo scopo) la generosa fioritura che è tutt’ora in atto credo abbia buone chance per essere portata a termine, ovvero fino alla formazione dei frutti e quindi dei semi utili a rimpinguare le riserve da destinare al concorso “Fotografa gli alberi monumentali e vinci i semi di Solanum torvum“.

Vedremo, intanto c’è da registrare che le due piante in questione, nonostante il cambio di regione e quindi di clima, hanno ormai raggiunto un’altezza utile per essere innestate e assomigliare così a un albero, e non a un arbusto di melanzane. Per quanto lenta sia stata, la crescita di una di esse è stata infatti costante e l’ha portata a sfiorare i due metri di altezza che, tolti i 25 cm di vaso, mi consegna un esemplare di quasi 180 cm, non un’altezza colossale ma comunque più che dignitosa.

Quel che rimane da approfondire a breve in questo senso sarà il tipo di innesto erbaceo da adottare. Ho già accennato il problema a Giuseppe Marino che si è (come sempre) reso disponibile a spiegarmi quanto prima la tecnica da lui adottata, limitandosi a dirmi per il momento che, pur andando bene anche l’innesto per approssimazione (ben spiegato da lui in questo video), per le piante di S. torvum lui usa un metodo diverso.

Vedremo (presto) anche questo fondamentale aspetto, intanto vi lascio alla galleria fotografica delle piante durante questo piovosissimo maggio e dove potete ammirare anche colui che si è messo a guardia dei S. torvum: pur se piccolino, risulta tipo davvero poco raccomandabile, guardare per credere…

  • giuseppe76

    Non vedo l'ora di imparare questo innesto! Anche una delle mie piante ha raggiunto questa altezza e vorrei provare ad innestarla! :-)

  • cica87

    mamma che mostro!!!! ma che è!?!?!?

  • Gianni

    Ciao Cica, si tratta di Thomisus onustus, un ragno molto comune che è detto anche “ragno granchio” per la sua abitudine a spostarsi lateralmente e per le grosse zampe anteriori che ricordano appunto quelle di un granchio, o “ragno tigre”, per la sua propensione agli appostamenti e agli agguati. A presto

  • luciano

    salve bella intuizione il signore di palermo cn l albero , faccio i miei complimenti x il lavori da lei svolti le volevo chiedere se mi puo dare qualche consiglio su innesto pomodoro melanzano o peperone zucca cocomero magari illustrato e ataglio l innesto e approssimazione

  • tori massimo

    sono affascinato da questo innesto su melanzana ma dove posso trovare la pianta di solanun torvun grazie e complimenti x tutto cio che possiamo ammirare

  • Gianni

    Ciao Massimo, puoi ricevere i semi partecipando al Florablog Contest: fotografa gli alberi monumentali e vinci i semi di S. torvum!
    trovi maggiori info a partire da qui:
    http://www.florablog.it/2010/04/21/primo-florab
    A presto

  • C_crescenzo

    mi puoi dire perche le fogli delle melenzane sono bucati

  • GianniPA

    Abito a Palermo e da appassionato di orticultura sono stato particolarmente incuriosito nel sentire parlare di albero dei pomodori e così mi sono adoperato alla ricerca dei semi di solanum torvum per tentare “l'esperimento”. Avuta la fortuna di ricevere da amici una bustina di semi provenienti dall'Oriente, con molto scetticismo, in primavera ho proceduto alla semina. E così oggi mi trovo ad avere delle piantine, una decina, di solanum torvum di altezza quasi di 10 cm. A questo punto non so proprio come procedere e pongo i seguenti quesiti ai quali gentilmente qualcuno con esperienza possa rispondere – se sono fortunato magari il mio concittadino Sig. Marino stesso – temendo che senza le dovute informazioni le piantine potrebbero irrimediabilmente pregiudicarsi:
    essendo in piena terra molto vicine tra loro, occorre diradarle, trapiantarle in vaso o cosa?
    che sviluppo devono raggiungere per poter essere innestate?
    raggiunto il momento e l'epoca dell'innesto come si procede correttamente?
    Ringrazio quanti vorranno confortare questa mia iniziativa rispondendo alle mie domande e particolarmente invito il Sig. Marino a fornirmi suoi preziosi consigli.

  • Pinomarino Aquino

    Gentile sig. GiannirnPotru00e0 mettere alcune piantine in vasi abbastanza capienti (60/80 cm. di diametro, una per vaso), ma puu00f2 lasciarle a dimora ad una distanza non inferiore al metro e mezzo.rnL’ innesto va praticato dalla fine di febbraio(qui al sud) sino a primavera inoltrata per produzioni da maggio a ottobre ed oltre. Su piante giovani (2/3 mesi) l’innesto u00e8 per approssimazione; a corona su piante adulte. rn Distinti saluti g.marino

  • Pinomarino Aquino

    Gentile sig. Gianni
    Potrà mettere alcune piantine in vasi abbastanza capienti (60/80 cm. di diametro, una per vaso), ma può lasciarle a dimora ad una distanza non inferiore al metro e mezzo.
    L' innesto va praticato dalla fine di febbraio(qui al sud) sino a primavera inoltrata per produzioni da maggio a ottobre ed oltre. Su piante giovani (2/3 mesi) l'innesto è per approssimazione; a corona su piante adulte.
    Distinti saluti g.marino

  • ciao mi chiamo Bruno e sono un appassionatissimo di orti, nonchu00e8 uno dei migliori partecipanti a manifestazioni e vincitore di premi. Gradirei ricevere da qualche gentile collega, i semi (per me introvabili) del solanum torvum. Vi terru00f2 sempre aggiornati. Grazie bruno maghelli – via Ravera 6 – 30030 vigonovo VE Mail bruninhoitalia@yahoo.it

  • Domenico Presti98

    vorrei comprare degli alberi di melanzane e di pomodoro giu00e0 innestate dove li posso comprare. Mi piacerebbe coltivarle e farle vedere a tutti gli amici cosa sa fare un Palermitano. grazie del vostro interesse e attendo una risposta.

  • g.marino

    Sto preparando alcune piante per una esposizione all’orto botanico di Palermo per il prossimo aprile. Spero di averle pronte per quella data, dipenderu00e0 dal tempo, metereologico s’intende e non saranno in vendita. Se abiti a Palermo o nei pressi, puoi fare un salto alla Molara potru00f2 regalarti dei semi o qualche pianta. Ciao, g.marino.

  • GIUSEPPE

    CIAO G.MARINOnCOME FACCIO A CONTATTARTI

  • g.marino

    Escludendo i mercoledi, tutti gli altri giorni lavorativi dalle 15 alle 17 sono a casa. Quando arrivi alla Molara potrai conoscere il mio indirizzo chiedendolo alla prima persona che incontri. Arrivederci, g.marino.

  • Anonimo

    signor GIUSEPPE io sono a circa 100 km da lei posso venire subito nx avere anche i semi di s.torvum posso solo immaginare come verra bene l’albero e prendermi di euforia con gli amici complimenti x le foto sono bellissime n(ma dove si trova la MOLARA) sempre che lei mi dica di si nciao e spero a presto

  • Anonimo

    signor GIUSEPPE posso venire Venerdu00ec o Sabato ho guardato google maps ci sono circa 130 km solo x andata nspero proprio che dica di si

  • Anonimo

    la prego signor G. MARINO mi dica che posso venire e che trovo il solanum torvum semi oalbero

  • g.marino

    sabato mattina, entro mezzogiorno.

  • Anonimo

    grazie di vero cuore FARu00f2 L’IMPOSSIBILE DI ESSERE LI ENTRO LE ORE 10 GRAZIE SONO FELICE DI CONOSCERLA GRAZIE DI NUOVO

  • Anonimo

    salve signor GIUSEPPE ,io sono pronto a venire domani che euforia nel mio orto 1 pianta cosi na domani allora arrivederci

  • Anonimo

    salve signor GIUSEPPE ,io sono pronto a venire domani che euforia nel mio orto 1 pianta cosi na domani allora arrivederci

  • g.marino

    La vedo tanto euforica al punto che temo, nonostante google maps, non trova il posto ! dopo tanti chilometri non mi sembra bello. Inserisca la sua email che Le do il numero del mio cellulare. A domani.

  • Anonimo

    mi scusi signor giuseppe ma non ho guardato piu il blog oggi ,la sto guardando ora a lle ore 24:00 la mia email se non faccio in tempo a legger la mia email domattina trovo 1 internet point a palermo e la leggo da li vincenzo-197316@hotmail-it

  • Anonimo

    la mia email vincenzo -197316@hotmail.it ma visto lora non credo che faccio in tempo mal che vada cerco 1 internet point a palermo grazie domani mattina alle 5 leggo la mia email a domani

  • Anonimo

    ciao GIANNI ti ringrazio di aver capito le mie non pochi problemi a trovare il SOLANUM TORVUM nGRAZIE A TE X L’IMPEGNO DELLA EMAIL E CHE DOPO AVEVO, PUBBLICATO IO, CHE ORA O CONTRATTO IL THRAED ;nquesta mattina sono venuto in possesso del su indicato SOLANUM TORVUM ho fatto un po di strada ma che soddisfazione ngrazie anche al signor GIUSEPPE x essersi impegnato a farsi reperire da me: ciao a tutti vi terro informatinA GIANNI SPERO IN QUESTO MODO TU POSSA SCUSARMI senon mi sono rivolto a te ma di ALBERI MONUMENTALI IO non ne possiedo ma se ci riesco pubblicheru00f2 delle foto particolari di olivo ciao rispondimi

  • Gianni

    nessuna scusa, ci mancherebbe! u00e8 che dovessimo pubblicare solo alberi monumentali in nostro possesso il fotocensimento non avrebbe nessuna foto! in realtu00e0 gli alberi degni di nota sono quasi tutti (per fortuna) demaniali e quindi pubblici e credo che se ne cerchi uno nella tua zona lo troverai senza problemi: aspetto la tua segnalazione!

  • Anonimo

    ciao GIANNI ci puoi contarencolgo l’occasione di chiedere non x mancanza di esperienza,nse il seme giallo del solanum lo devo aprire e tirare fuori i vari (cocci) quindi seminarli o li devo seminare cosi come sono (intere???) sarebbe 1 peccato rovinarli dopo tanta fatica. Questo lo chiedo anche al nostro amico l’illustre GIUSEPPE MARINOnspero mi risponderete subito (devo seminare) ciao a presto n

  • Gianni

    se ho ben capito quello che vuoi fare u00e8 come se tu volessi seminare i pomodori interrando un pomodoro intero… il “seme giallo” come lo definisci u00e8 in realtu00e0 il frutto del S. torvum, i semi (cocci?) sono al suo interno…

  • Angela

    ciao, sono angela, ho letto del …tuo solanum torvum, mi solletica l’idea di un albero di melanzane, u00e8 possibile avere dei semini? io sono di palermo, e da quanto ho letto posso trovarti alla molara, ti lascio la mia e-mail angela.64pa@libero.it, ma se u00e8 possibile ti vengo a trovare.grazie, grazie, grazie……..n

  • Pier Mario

    Qui’in sardegna le melanzane vanno come l’acqua, ma nn avvevo mai visto melanzane su un albero, in questo periodo mi sto’ dedicando a mettere a posto una campagnetta avuta in eredita’ dal mio povero suocero visto che dopo averla aquisitau00a0 purtroppo ci ha lasciato e mi dispiaceva abbandonare il tutto visto che lui innestavau00a0 per professione ed era ricercato in tutta la zona del Nord Sardegna. Mi ritrovo con i suoi atrezzi del mestiere ma nn con la sua esperienza sto’ cercando di cimentarmi con innesti vari , nn me la cavo male il tutto funziona con l’apporto di parenti e vicini .Sarei interessatou00a0 ad avere i semi del SOLANUM TORVUMu00a0 anche a pagamento no problem nRingrazio Anticipatamente chi si rendera’ disponibile

  • Gianni

    Ciao Pier Mario, se sei interessato ai semi puoi decidere di partecipare al concorso di Florablog, trovi maggiori dettagli a partire da qui:nhttp://www.florablog.it/2011/01/12/alberi-monumentali-albero-delle-melanzane-e-semi-di-solanum-torvum-di-nuovo-a-volonta/nA presto

  • Autodemolizionebarra

    salve sig. marino sono tony sono di palermo da un periodo cerco di contattarla per sapere se a addisposizione dei semi “pagandoli”dato che mi hanno fregato tante volte preferirei se me li vendesse lei sempre che sia possibile? le lascio la mia mail cosi ci possiamo mettere in contatto sempre che per lei non sia un disturbo e che comunque ne abbia voglia la ringrazio anticipatamente autodemolizionebarra@libero.it

  • Natalebertinotti

    sono interessato ai semi di  solanum torvum

  • Anonimo

    mi sa che mi hanno bidonato coi semi di solanum torvum comprati.
    emettono fiori celesti, quindi credo sia un’altro tipo di solanum.
    qualcuno potrebbe aiutarmi?
    egidio24@gmail:disqus .com

  • Michelangelo Pecorella

    Salve Sig. Marino, sono Palermitano e da un po abito in prov. di Roma. Ho un po di terra che ho trasformato in orto con piante esclusivamente siciliane piantando di tutto e di piu’ con semi esclusivamente siciliana ottenendo un grande soddisfazione sia per me che per la mia famiglia. Ho visto un video che un amico mi ha condiviso in Facebook con le piante di solano innestate a pomodoro e a melenzane. Le chiedo se e come e’ possibile averne anche una. Purtroppo non posso venire in Sicilia e non ho chi incaricare per venirla a trovare. Ovviamente le paghero’ le spese di spedizione oltre ai costi eventuali delle piante o dei semi.
    Il mio indirizzo email
    pecorella.michelangelo@hotmail.it.
    Grazie anticipate e spero di poterla presto leggere.
    Michelangelo Pecorella.

  • Cipociopo

    Salve potrei chiedere gentilmente in che periodo dell’anno è meglio seminare i sr

  • Cipociopo

    Salvenpotrei gentilmente chiedere in quale periodo dell’anno é più opportuno seminare i semi dell Solanum torvum 
    Grazie

  • Elba Vacanze Vistamare

    Salve a tutti,anche la mia curiosità e il desiderio di piantare qualcosa di….personale mi fanno entrare nella conversazione,con molto ritardo!!!chiedo a Gianni se ha fatto anche l’innesto del ragno sulla vespa(come da foto)!?mi piacerebbe provare,sei sempre disposto è disponibile con i tuoi semi e l’esperienza che ormai ti sarai fatto?anche io abito in Toscana e potrei venire a vedere le tue opere,se credi,e per la proposta che riguarda alberi monumentali…ti può interessare il cedro del Libano sotto cui ha dormito Garibaldi con le sue truppe,a Ficulle?

  • Fabio Pastorelli

    Sono affascinato vorrei coltivare come posso entrare in possesso di una o più piante di solanum?

  • Umberto Seminara

    buona sera sono interessato all’acquisto di questa pianta possibilmente gia innestata come posso fare?
    taba1963@hotmail.it
    grazie

  • Umberto Seminara

    buona sera ha acquistato le piante di solanum torvus ? e dove? mi sa dare delle indicazioni in merito ? grazie

  • Anna Mura

    Salve e possibile avere i semi di solamun sono della sardegna pagandoli ovviamente a che con la carta o bonifico il mio email e Anna mura@ hotmail.it